CUCINA PER NABBI #3 – Mousse al cioccolato e menta.

Ciao cari.
Sono tornata a mettere in mostra la mia nabbaggine in fatto di arte culinaria, siete contenti?
Quanto mi piace rendermi ridicola…ah!
Questa ricetta l’ho rubata da Cotto e Mangiato – no, non quello della Parodi, quello nuovo con la squinzia che nessuno si ca*a.
Ora voi direte “ma questa qui guarda Studio Aperto e io sto qui pure a leggerle il blog, ma guarda te” …ecco, no…ci tengo a dire che sono capitata su Italia 1 per caso.
Avete presente quei cioccolatini che si chiamano After Eight? Cioccolato fondente con ripieno di menta. GODURIA.
Da sempre la combo cioccolato+menta è la mia preferita quindi appena ho visto questa ricetta mi sono detta “devo rifarla!!”.
Inoltre è molto fresca e ideale per questa stagione torrida (attualmente c’è un freddo cane, ma facciamo finta che ci siano 40 gradi).

Quali sono le difficoltà di questa ricetta?
Se siete dei nabbi come me le difficoltà potrebbero essere:
•dividere i rossi dagli albumi (vedi post procedenti).
Farò finta di non aver sacrificato due uova per riuscire a farlo.
•montare a neve con le mie fruste elettrice superultramegaiper-nuovissime che hanno 45 livelli di potenza e ogni volta che le aziono tutto l’impasto finisce categoricamente sui muri della cucina.

 

• Ingredienti • 

Foglie di menta fresca (non troppe, circa 20 foglioline piccole)
200g cioccolato fondente
90g di panna fresca
4 uova

 

Fate sciogliere il cioccolato. (Io l’ho fatto sciogliere in modo super-becero nel microonde)

2
Mettere sul fuoco un pentolino con la panna e le foglie di menta tagliate a pezzetti.
Lasciate bollire e poi spegnete. Quando la panna sarà raffreddata potrete “scolare” le foglioline e unire la panna al cioccolato sciolto.

1
Mescolate bene panna (ormai aromatizzata) e cioccolato. Aggiungete un tuorlo. Mescolate bene bene!

A parte separate 4 albumi e montateli a neve.

5
Incorporate gli albumi con il composto precedentemente ottenuto e mescolate DALBASSOVERSO L’ALTOALTRIMENTINONVIENEUNC***O finchè non risulta omogeneo.

6
Mettete la mousse in piccole coppette o bicchierini e lasciate riposare in frigorifero (per quanto tempo? Non lo so…deve essere fredda #NABBISSIMA)

7

 

 

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta, anche se è davvero a prova di imbecille.
Alla prossima!

Marty.

Annunci

Cioccolato e Shopping = COMBO MORTALE.

Buongiorno!
Come state?
Domenica scorsa (si si si lo so sono in ritardo, PERDONO!) sono stata per la prima volta al CIOCCOLA-To, la famosa fiera torinese dedica al cioccolato. Non c’ero mai stata ed è stata un’esperienza piacevole. Devo dirlo però, mi aspettavo qualcosa di più. Sono abituata alla Festa del Torrone di Cremona e facendo un rapido paragone, quest’ultima mi è sembrata molto più articolata nonostante Cremona sia una cittadina molto più piccola e meno prestigiosa di Torino.
Ad ogni modo c’erano cioccolato e dolciumi in quantità. La nota dolente erano le code. Molti stand regalavano e/o facevano assaggiare alcuni prodotti e quindi c’erano tempi di attesa, ma io e il consorte abbiamo deciso di ‘guardare soltanto (si, certo…).
Mi ha fatto piacere vedere che c’erano anche alcuni stand dedicati ai gadget e all’abbigliamento sempre in tema ‘cioccolatoso’. Alcuni accessori per la casa erano davvero carini!
In alcune parti della fiera mostravano anche come arrivare dalla materia prima della pianta di cacao fino al prodotto. Purtroppo però c’era troppa gente e non si riusciva a vedere bene.
Personalmente mi sarei davvero sfondata di qualsivoglia tipo di cioccolato/dolce ( soprattutto dopo aver visto che davano gli assaggi di torta Sacher…per dire eh…), ma mi sono trattenuta.
Non ho neanche bevuto la cioccolata calda! Come sono brava.

Gli acquisti della giornata sono stati:

– Una barretta di cioccolato al latte ripieno di cioccolato bianco e cereali – per me
– Cioccolato fondente e cioccolato bianco – per lui
– Due pezzi di gianduia e nocciole 
– Una barretta della nuova collezione del cioccolato targato LEONE (quello delle caramelle, per intenderci), fondente con cristalli di zucchero alla violetta: LIBIDINE.
– Qualche gianduiotto d’obbligo per papà!


Colgo l’occasione per lamentarmi del mio shopping di scarpe mancato.
Avevo visto delle scarpe molto simili alle Asos Portobello in un negozio in centro. EBBENE …. le ho provate e oltre a starmi malissimo (evidentemente devi avere le caviglie di Jack Skellington), mi entravano anche male e mi stringevano.
Così il fato ha voluto che io trovassi delle scarpe carine in un outlet. Hanno una fantasia a  pied de poule e non sono neanche così scomode da portare. Le ho indossate la sera dell’anniversario! ^__^

CYMERA_20131126_100245

Inutile, il cioccolato mette tutti di buon umore. Se poi è in una combo mortale con lo shopping non si può fare a meno di essere euforici!
^__^

Martina.